La vulnerabilità sociale?

Nella società vulnerabile e fragile di oggi , gli uomini vivono ” una forma di esistenza senza sofferenza ” come viene ben espressa da Manuela Olagnero .
Il sociologo Zigmund Bauman , è ancora più incisivo , quando definisce la società post-moderna come ” liquida ” , cioè non ci sono strutture solide a cui appoggiarsi per costruire la propria vita . IL concetto di ” liquidità ” esprime la sofferenza dell’uomo contemporaneo , che ha saputo distruggere saperi / modi / teorie del passato aprendo a concetti nuovi , ma che non ha saputo padroneggiare .
Sono tanti gli elementi che sono stati persi , come i pilastri della società e i momenti di passaggio , che definivano lo scandirsi dell’età biologica e quindi , costituivano l’andamento della società ( famiglia / matrimoni / figli ; lavoro / mettersi degli obiettivi , investire sul futuro ; prendersi cura della prole e degli anziani della famiglia ) . Con la società di oggi si perdono anche le agenzie educative e socializzante , il senso di appartenenza e tutta l’esistenza va verso un puro individualismo e consumismo .
Sempre il grande Bauman , legge ” la solitudine del cittadino globale ” , in questa incapacità di costruzione dell’identità alla luce dell’appartenenza a qualcosa e della responsabilità verso qualcuno , tacciando cosi un quadro dell’insicurezza odierna . LA società diventa ” un negozio di dolciumi che è certamente un luogo piacevole dove saltuariamente recarsi per soddisfare i propri desideri , ma non di certo un ambiente dove poter vivere in forma stabile ” , Z.BAUMAN .
Dunque siamo gentilmente invitati : a educare , riflettere , prendere decisioni , risolvere problemi , costruire e progettare la propri vita all’interno del contenitore ” SOCIETA’ ” ma i valori / norme / coltivarli fuori da essa .
L’autonomia e l’individualismo sono tracce per leggere questo passaggio d’epoca un “epoca delle passioni tristi ” secondo la definizione di Miguel Benasayag e Gèrard Schimit .
LA vulnerabilità e l’insicurezza sociale , sono caratteristiche intrinsiche alla nostra esistenza e dobbiamo imparare convivere e gestire al meglio .
Scriverò altri articoli su questo argomento .
Buona lettura .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...