Cime tempestose

Sono una persona che non mi vergogno di dire , ma io guardo la TV. Sapete che oggi , fa tanto ” cult ” dire , ” no , io non guardo la TV , oppure non c’è l’ho nemmeno la TV ” . Almeno in certi ambienti , questo capita spesso .
Diciamo , che oggi la televisione , crea controversie , tra quelli che guardano la TV spazzatura e quelli che sanno utilizzare il telecomando .
Dove io sia collocata , non importa a nessuno !!!!
La TV mi ha sempre tenuta compagnia , e continua farmela , ma io mi considero un po’ alternativa , guardo programmi che raccontano qualcosa , almeno a me piace credere così .
Guardò : ” Alta infedeltà ” Mogli assassine ” ” case in affitto ” ” 16 Incinta ” ” malattie disastrose ” ” L’ inizio dell”universo ” ” i misteri della terra ” ” la terra vista dal alto ” , è così via . Un po’ un pasticcio , ma io riesco a vedere / ha percepire una realtà della vita che noi viviamo .
È un po’ come viaggiare , nella nostra epoca , e poi tratteggiare un denominatore comune della società in cui viviamo .
La pedagogia , per esempio , nel passato , ha fatto sempre riferimento a diversi elementi della società per poi poter progettare , un piano educativo pedagogico funzionale , ma oggi la Pedagogia 2.0 , vede nella televisione 📺 un tracciato indelebile dell’identità collettive degli uomini. E non è molto incoraggiante, le analisi finali , che aumentano di difficoltà dovute anche ad altri fattori che incidono fortemente sulla vita delle persone : ad esempio , la crisi finNziaria del 2008 , i forti flussi d’immigrazione , un welfare state fallimentare , il bullismo in forte aumento tra i Giovanni , l’individualismo e il consumismo eccessivo della società odierna .
La televisione se vogliamo , nel scegliere un programma , vede e racconta sempre una fetta di verità , realtà della propria vita. Bisogna capire se tutti noi , ci portiamo a casa qualcosa .
Una televisione che io odio , la metto subito in chiaro , é quella della cronaca nera , i programmi aderenti , i genialoni che vengono invitati pensate al ( criminologo , capo dei RIS , esperti di omicidi ) .
Pensate per un attimo che siete dall’altra parte , voi il caso di cui si parla , ma quanta voglia avete di aprire la TV a qualsiasi ora ( mattina , pomeriggio , prima serata ) e sentir parlare di voi , o di un vostro caro , da persone che non avete mai visto . Il vostro dolore , sbattuto lí , a qualunque ora.
Scusatemi , L’ ho trovo orribile !!!!!!!!!!
Tolta questa piccola parentesi , la televisione racconta moltissimo di noi , modifica i nostri desideri , amplifica le nostre aspettative , crea miti , laddove miti non ci sono , crea binomi velina – calciatore , crea dominio tipo ( cioè: i standard di bellezza femminile , guadagni milionari con niente fatica , la cultura non è di moda , famiglie allargate come modello di famiglia , figli straordinari cresciuti da mamma che QUALITATIVAMENTE hanno educato , allevati tali bambini, donne che appena partoriscono sono in splendida forma e tornano subito a lavorare , ECC ECC ) .
Anche a voi hanno capitato la stessa cosa , vero ????????!!!
Il pubblico sembra essere annientato , accetta di essere preso in giro , e di cadere nel tranello della teatralità de codesta . Smette di essere selettivo , riflessivo 🤔, perde la sua identità di essere pubblico sovrano.
Ua mia amica , mi ha raccontato che negli anni della specialistica ( tra l’altro all’università di ingegneria di torino ), sono venuti a fare un convegno , personaggi legati alla TV . Loro non capivano il collegamento , e collegamento non c’era. Il corso mirava alla preparazione / informazione , di quei pochi elletti , di saper interpretare il futuro.
Praticamente il corso informava , che la televisione in un futuro prossimo , avrebbe creato dei programmi , di cui le persone non potranno fare a meno di gaurdargli , adottarli come punti di riferimento , inglobare nella nostra realtà quotidiana il programma , come un appuntamento fisso dal estetista , per esempio.
Sui libri di psicologia e pedagogia che sto studiando , ho appresso di come studiosi chiamano , questa situazione ” il clima che respiriamo “. Non so se mi sono spiegata , ma il clima che non respiriamo , significa che dell’aria non possiamo fare a meno , é vi assicuro che la questione è molto preoccupante. Torniamo al discorso precedente.
Sul fatto ” non potranno fare a meno ” erano più che certi. La mia amica , mente agguza che la contadistingue ne rimane disgustata , è altrettanto preoccupata di come ” certi cupole dettino regole ” sulla nostra di vita.
Perché di questo si parlava , io voglio far prendere a te un comportamento che a me fa guadagnare , te lo somministrato come una medicina , per non dire una droga.
Tenete conto che questi teorie poggiano sulla nostra ignoranza , mancanza di fondamenti culturali e sociali che caratterizzano l’uomo contemporaneo, il nostro voler uniformarci a tutto sempre , e non distinguerci mai come esseri originali e creativi. Loro creano la loro ricchezza sulla nosta debolezza , senza neche sentirsi tanto in colpa , perché il medicinale che ci somministra non fa male . La società é quella , della ” sofferenza senza disaggio ”
Fatte la vostra scelta. Confido in voi , perché dopo tanto annientamento è arrivato il momento , di essere padroni della nostra vita è costruire un mondo migliore . Noi non dobbiamo criticare , perché loro sono più forti di noi , ma scegliere .
Per rendere più chiara l’idea , loro sono ” La Big Fharma ” e noi i consumatori.
Buona lettura .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...