Capire per non capire

Succede diverse volte che più vuoi capire, finisci per non aver capito nulla! Mostri interesse e muovi la testa in segno d’approvazione, come se tu partecipassi attivamente al discorso, ma sai già che non hai capito nulla. Le motivazioni possono essere molteplici, il più scontato è il mancato interesse dell’argomento trattato, ma non sempre è così.

Io osservo e analizzo la mia difficoltà nel trovarmi in situazioni simili, aggiungendo che se mi trovo x m’interessano, ma porto a casa nulla e una grande frustrazione. Allora ho capito che fattori esterni al contesto contenitivo, hanno un impatto forte sull’apprendimento cognitivo: persone presenti, la relazione tra me e loro, senso di inferiorità oppure sicurezza, illuminazione del locale, colori e distribuzione degli oggetti ecc. Questi fattori rappresentano l’altra parte del contenuto e non va sottovalutato.

Ma capire che non hai capito nulla in realtà, denota una grande consapevolezza della vostra persona in quanto tale. Persona come un insieme e un

complesso meccanismo di energie, stimoli, risorse, mancanze . . .

Grazie.

Manea Liliana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...